WHITE MILANO – Tortona District 22-25 febbraio 2019 – di Edy Rulli

IMG_20190206_212516

WHITE Milano, salone della moda patrocinato dal Comune di Milano, dal 22 al 25 febbraio 2019 al Tortona District, espone 514 brand nelle quattro location ai nr. civici 27, 31 Opificio, 54, 35 Hotel Nhow, ex Ansaldo Base. Mission (impossible) focalizzare l attenzione del pubblico su sostenibilità, innovazione ed economia circolare. Nn solo moda dunque, ma molto di più essendo questo un comparto tra i più inquinanti del pianeta. E’ comunque nel DNA di WHITE la sostenibilità, per primi nel 2006 dettero alcuni buoni esempi pratici alias, abolizione di moquettes, legno al posto della plastica, no alla plastica monouso ecc, loro i precursori di una battaglia lunga e difficile che tuttavia va portata avanti, come del resto lo sono state quella del Bio, dell olio di palma e molte altre. Focalizzare l attenzione su sostenibilità è peraltro un modo nuovo per rivolgersi alle nuove generazioni di consumatori, sempre più attente alla tracciabilità del prodotto. Recenti sondaggi hanno evidenziato che l 82% della popolazione si aspetta che i marchi siano trasparenti nei confronti della propria filiera e del proprio impatto ambientale e/o sociale. Alla luce dei fenomeni di democratizzazione e globalizzazione riemerge ora trasversalmente nel consumatore il desiderio di un prodotto nn massificato, fenomeno guidato dai Millennials che ricercano durevolezza a trasparenza nei capi che vanno ad acquistare. E’ unanime il rigetto della narrazione che viene fatta sulle condizioni di lavoro disumane di certi paesi e della qualità dei prodotti low cost che alimenta mercati illegali e nel contempo le nostre discariche. Anche nel campo dei grandi investimenti finanziari i giovani sono più attenti all’ uso dei capitali investiti se nell’ industria delle armi piuttosto che attività illegali. Stop a magliette da 5 euro che si disintegrano in lavatrice e fatte con colori contenenti ancora nickel da tempo bandito, danno questo che continua a mietere…dermatiti a quei consumatori poco attenti all etichetta. L impatto sociale e ambientale è ormai un fatto etico-culturale che tocca tutti i settori dell industria, è ora che anche la moda si impegni a ridurre il consumo di materie prime di cui il pianeta comincia a scarseggiare, con l introduzione di filiere circolari, dove tutto si ricicla, innovative, tracciabili e trasparenti. Produrre nn deve essere sinonimo di distruzione e/o danno irreversibile in termini ambientali ed ecologici, no alle commodity usa e getta o al fast fashion, la moda nn deve solo fare belli chi la indossa, ma fare bene al pianeta. Guerra dichiarata dunque alle vecchie metodologie e guerra sia! Milano head quarter anche di questo movimento, sarà beneficiaria di un finanziamento di 10 mln. di euro da parte della Regione, aiuto più che necessario essendo un tessuto eco sostenibile più caro di quello prodotto con metodi tradizionali. Nella prossima edizione di GREEN CARPET a settembre, saranno premiati i paladini di questa battaglia del terzo millennio. In Lombardia è concentrato il 90% delle piccole e medie aziende che contribuiscono al madeinitaly, secondo settore nazionale con un fatturato di 95 mld., 70.000 aziende (13.000 solo a Milano), 600.000 addetti. Ora il settore è in grande crisi, ma lo era ancor prima che andassimo in recessione, e quello della sostenibilità, oltre alla digitalizzazione 4.0, potrebbe essere un volano per la ripresa, un quid che gli altri paesi nn hanno e incentiverebbe le esportazioni. Da nn dimenticare che i consumi interni degli italiani sono latitanti, massicce però sono le presenze straniere e costantemente in aumento, guai se nn fosse così, in pool position la Cina con il 30%, Russia 13%, Usa 10%, al primo posto per lo shopping di lusso è Milano con il 42% del totale degli acquisti.

In omaggio alla Cina e ai suoi buyers, molte sono le iniziative in occasione del Capodanno cinese, anno del maiale icona dell abbondanza, tra cui la Montenapoleone Chinese New Year e le famose sfilate di carri in Paolo Sarpi. WeChat, la piattaforma di servizi più diffusa in Cina, con 1 mld. di utenti attivi al mese, sarà disponibile per i turisti cinesi dello shopping che faranno acquisti in Montenapoleone. Un incentivo più che giustificato se si pensa a cosa sarà in futuro il mercato cinese e cosa significherà per il nostro EXPO. Tra pochi anni, con 250 mln. di cittadini mediamente benestanti, la Cina diventerà il primo mercato mondiale per i beni di consumo e tra 15 anni, i cinesi appartenenti a una fascia di reddito alto o medio alto, passeranno dal 10 al 35% e una fascia di reddito alto dal 3 al 15%. Una classe media in crescita mentre del resto del mondo è in decrescita, se nn scomparsa, attratta dalla qualità che noi siamo in grado di fornire, punto di forza del nostro madeinitaly (dati Confcommercio febbraio 2019). I cinesi hanno incrementato i viaggi all estero per il tax free shopping e sono facoltosi, acculturati e tecnologici, quindi ben vengano in Italia, nn la chiameremo invasione, ma visita gradita!

LINK CORRELATI:

https://commonspeeches.wordpress.com/2018/09/09/milano-moda-donna-18-24-settembre-2018-di-edy-rulli/

https://commonspeeches.wordpress.com/2018/06/18/white-street-market-tortona-fashion-district-di-edy-rulli/

https://www.sartoriasociale.com/2019/02/25/fast-fashion-disastro-planetario/

Questa voce è stata pubblicata in moda a Milano e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a WHITE MILANO – Tortona District 22-25 febbraio 2019 – di Edy Rulli

  1. Pingback: SMART CITIES – Le città del futuro – di Edy Rulli | commonspeeches

  2. Pingback: WHITE MILANO – Tortona District 22-25 febbraio 2019 – di Edy Rulli | commonspeeches

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.