LA PERGOLA DI LEONARDO – Orticola 2019 – di Edy Rulli

img_20190323_210346420875850.jpg

Dal 17 al 19 maggio p.v. il centro di Milano potrebbe essere interessato da una ventata di aria pura e profumata; si potrebbe pensare per effetto della primavera già ufficialmente iniziata, in realtà l inattesa ondata potrebbe provenire da Giardini Montanelli di via Palestro dove si svolgerà la XXIVa edizione di Orticola mostra mercato di fiori, piante, frutti insoliti, rari e antichi e con l occasione, anche se per soli 3 giorni, la cattiva aria di Milano, (in) giustamente demonizzata ne trarrebbe beneficio. Cosa gradita ai milanesi che ringraziano e danno il benvenuto a Orticola, con la sua profusione di fiori e piante odorose, oltre che belle. Tema di quest anno “Piante Amiche” – come permettere e/o facilitare la coltivazione di piante diverse all interno dello stesso territorio. Esigenze e comportamenti diversi che vanno rispettate ed è quindi necessaria una buona associazione di questi elementi. Parliamo di piante nn di persone prelevate in mare aperto da associazioni tipo ONG, ma di questi tempi bisogna essere chiari (ndr), anche se le piante come l essere umano, hanno le stesse necessità di sviluppare resistenze e adattamenti per permettere a specie diverse di convivere tra loro. Il territorio italiano, per conformazione idrogeologica e posizione, offre una molteplicità di climi, ambienti e flora favorevoli alla crescita delle piante, ma paradossalmente ciò vale anche per i numerosi ospiti che ci gratificano con la loro presenza. Quindi un corretto accostamento di piante (e persone) sarà ottimale ed economicamente più vantaggioso, producendo risultati biologicamente migliori (meticciato) (ndr). Scherzi a parte, questa edizione di Orticola si identifica con la peonia e il tulipano, due fiori esempio di convivenza armoniosa. Uscendo dai recinti dei Giardini, ci si imbatte nell attualità cittadina, rappresentata dalla riapertura, dopo il restauro, della Sale delle Asse nel Cortile delle Armi del Castello Sforzesco, alla base della Torre Falconiera, dove nelle immediate vicinanze nascerà la Pergola dei Gelsi, riproduzione del gigantesco affresco a tempera su muro che Leonardo da Vinci ideò e progettò nel 1498 per decorare le pareti e il soffitto della Sala. La sua struttura in legno ne riproduce la forma e in poche stagioni i 16 gelsi messi a dimora da Orticola l avranno rivestita interamente così da offrire al visitatore la vista di un pergolato realizzato secondo metodi antichi antecedenti il ‘500 e darà notizia delle tecniche agronomiche impiegate all epoca. Solo negli anni successi per tali coperture verranno usati arbusti di rampicanti, come tutt oggi in uso. I pergolati allora erano molto diffusi per proteggere dal sole, funzione questa egregiamente svolta ai giorni nostri dalle più pratiche tende da sole che si tendono e ritraggono mediante un ingegnoso meccanismo che aziona poderose braccia. Chissà, forse ideato proprio da Leonardo, grande precursore della cultura del progetto che unisce scienza e umanesimo. Il gruppo Artemide, uno degli sponsor dell iniziativa, provvederà all illuminazione notturna in pieno rispetto dello sviluppo delle piante. I gelsi sono emblematici ed iconici degli Sforza, germogliano solo alla fine del freddo (prudenza del Moro), le radici sono saldamente ancorate nella roccia (potere di Ludovico), il sistema di intrecci di rami e corda (il buon governo), e nn da meno la coltura del baco da seta (benessere del Ducato), tutti valori chiaramente metaforici. Nella decorazione della Sale delle Asse, l intreccio finisce in alto al centro della volta con lo stemma degli Sforza.

IMG_20190321_114811.jpg

I tre ingressi della mostra Orticola rispettivamente di pza Cavour, via Palestro e Palazzo Dugnani, di fronte alla fontana, ospiteranno allestimenti particolarmente suggestivi di cui “Bosco e Giardino” con alberi sani e robusti di auspicio per una pronta rigenerazione dopo le conseguenze del tragico abbattimento di milioni di alberi causa l eccezionale tempesta. Molte di queste piante andate distrutte in Val di Fassa sono servite per il rifacimento della pista del Vigorelli. Come per la precedente edizione, molte vetrine del centro e il Sagrato della Basilica di S. Lorenzo ospiteranno allestimenti floreali di particolare effetto e rifioriranno di conseguenza rivitalizzando la loro attività, crisi permettendo, come pure le famose 11 vie dello shopping cittadino. Come da precedenti post di questo blog, Orticola è una onlus che raccoglie fondi da destinare al verde cittadino. Il suo impegno continua nella cura del verde dei Giardini Perego e di via dei Giardini, di City Life che vede aumentare le sue già vaste aree a verde e nella manutenzione di quella oasi di pace in pieno centro che sono i giardini di Palazzo Reale (ved.foto).

giardino364017786.jpg

fb_img_15415260688462035417730.jpg

0

img_20190324_211507713564913.jpg

LINK CORRELATI DI QUESTO BLOG:

https://commonspeeches.wordpress.com/2018/03/26/orticola-2018-mostra-mercato-di-edy-rulli/

https://commonspeeches.wordpress.com/2019/02/22/dream-beasts-non-solo-mulini-a-vento-di-edy-rulli/

https://commonspeeches.wordpress.com/2019/01/11/dear-leonardo-milano-e-leonardo-500-di-edy-rulli/

Questa voce è stata pubblicata in eventi culturali a Milano e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a LA PERGOLA DI LEONARDO – Orticola 2019 – di Edy Rulli

  1. Pingback: DISEGNARE IL FUTURO – di Edy Rulli | commonspeeches

  2. Pingback: SALVATOR MUNDI – L atelier di Leonardo – di Edy Rulli | commonspeeches

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.