Q-BRICKS DESIGN – Mattoncini per creare – di Edy Rulli

Diciamolo. Il grado di conoscenza attuale dell uomo contemporaneo nn ha mai raggiunto un livello così alto da quando esiste l Umanità. Tutto si evolve in tempi rapidissimi, molte nuove e dirompenti teorie si affacciano all orizzonte, la più intricante quella secondo cui ogni oggetto che ci circonda ha un anima che poi è la stessa di chi l ha creato, quindi dobbiamo imparare a dialogare con questi oggetti. Nn sono arida materia, la loro valenza è pari a quella di ogni umano, vegetale, animale, fossile presente sul Pianeta. Viviamo circondati da oggetti dialoganti tra loro e con noi e ciò ci aiuta a farci sentire meno soli, ma soprattutto ci mette su di un piano avanguardistico e di modernità assoluti. Su questo fronte opera l azienda Q-Bricks Design che presenta i suoi prodotti d arte nel bellissimo Spazio Arena-Listone Giordano realizzati per l occasione da famosi Designers. I suoi nn sono semplici mattoncini tipo costruzioni Lego di quando eravamo bambini, ma qualcosa di più. Consentono di costruire secondo nuove concezioni dando spazio alla nostra creatività per poi vedere che sotto le nostre dita possono prendere forma gli oggetti più disparati senza necessariamente tenere gli occhi inchiodati sulle “istruzioni” che la Lego puntualmente ci forniva, uno dei tanti fari irrinunciabili della nostra infanzia. Oggetti che una volta realizzati guarderemo con grande orgoglio, dal vassoio alla fruttiera, dal cabaré ai vasi. Questi oggetti indistruttibili partoriti dalla nostra fantasia staranno lì sopra un mobile e parleranno di noi, un pezzo della nostra anima ne è parte integrante e saranno parte tangibile del nostro passaggio su questa terra, in tempi più che mai fluidi e dal ritmo inarrestabile.

Le costruzioni Q-Bricks consistono di pochi pezzi, ma dalla notevole varietà cromatica, nati per poter realizzare piccole opere d arte, in contrasto con altri prodotti commerciali di mercato e studiati per composizioni complesse e costose. Una legomania per la gioia di un pubblico che prima di essere adulto è stato bambino. Montare, smontare, rimontare gli stessi mattoncini molto versatili e quindi con risultati sempre diversi, significa nn porre limiti alla propria fantasia e libertà creativa, la parte di bambino che c è in ciascuno di noi trova continuità in quella adulta dando origine a costruzioni diversificate a getto continuo e questo grazie alla versatilità e robustezza dei pezzi creati apposta per essere riusati all infinito. Tra gli oggetti presentati, le icone dei sette Santi di una bellezza e perfezione assolute, realizzate da un artista nn credente, ma che hanno la forza di rinvigorire il celato spirito religioso dormiente dentro ciascuno di noi. Icone che come già nel ‘400 materializzavano lo spirito religioso della nostra cultura cristiana, potrebbero riprendere il posto perduto nelle nostre case, in luoghi discreti e dedicati ad un per ora improbabile e rivisitato modo di esercitare il culto; lontani da reboanti talk show che la TV ci propina, rumori di elettrodomestici in funzione e di auto strombazzanti sotto casa nostra, di telefonini che squillano, ecc.

Questa voce è stata pubblicata in eventi a Milano e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.