BUIO OLTRE LA SIEPE – Le Marche bellezza infinita – di Edy Rulli

img_20200211_164747209456068.jpg

…E questa siepe, che da tanta parte / Dell ultimo orizzonte il guardo esclude.…La citazione leopardiana solo per ricordare i 200 anni dalla nascita della più celebre delle sua poesie conservata nella biblioteca della casa nativa di Recanati, vista lo scorso anno da oltre 100.000 visitatori; di fatto la siepe, intesa come barriera, ha solo valore simbolico e c entra poco con il discorsetto che andiamo a fare. Questa regione infatti è tutta proiettata al futuro, vede benissimo oltre la siepe e ha già da tempo individuato gli obiettivi da perseguire con un programma di tutto rispetto per il rilancio turistico del territorio dopo le devastazioni del terremoto di quel terribile 24 agosto 2016. Guardare oltre la siepe per creare spazio alla sinergia pubblico e privato con investimenti mirati che vadano oltre ai 167 Mln, di euro del bando europeo per promozione e accoglienza i cui fondi sono peraltro da rimodulare. Un impegno quinquennale già collaudato e che terminerà nel 2022, ma solo sulla carta e in termini di finanziamento pubblico, ma che dopo, con l aiuto di tutti, continuerà fino a colmare il gap prodotto da quella terribile calamità naturale che nessuno dimentica, con l intento di raggiungere i picchi dell anno d oro 2015. Molto è stato fatto e il mercato estero si è ripreso, in particolare la Germania, ora si punta alla Russia e al Nord Europa e come migliorare i collegamenti con Svezia e Norvegia. Sembrava una mission impossible poter riunire 45 opere di Raffaello dislocate in 17 paesi diversi per farne una mostra, invece è stato possibilissimo e addirittura in 3D. “Una Mostra Impossibile” solo di nome, allestita per commemorare i 500 anni dalla morte di Raffaello che di fatto partirà in un tour internazionale dall aeroporto di Falconara Marittima rotta Bruxelles, Parigi, Mosca, Sofia, Monaco di B., Francoforte, Vienna che sotto sotto vuole anche promuovere turisticamente questa Regione. Altre mostre a Urbino, Loreto, Jesi. Urbino, patrimonio Unesco, dove risiedeva la corte del Duca di Montefeltro, è rimasta tale e quale come allora; il suo Palazzo Ducale che ospita la Galleria Nazionale delle Marche, ha visto transitare nel 2019 la bellezza (anche in senso lato) di 280.000 visitatori paganti. Raffaello e il Bramante con le loro opere ne fanno la culla del Rinascimento. Pesaro che ha dato i natali a Rossini e Pergolesi, è polo musicale per il suo Conservatorio e l Opera Festival. Altri post di questo blog sull aspetto culturale dell iniziativa ai link sotto indicati. Si vuole coniugare turismo e cultura, niente di più facile viste le bellezze naturalistiche della Regione che però ha ancora qualche problemino nella stagionalità, si mira infatti ad un turismo che copra 12 mesi all anno e lasciare alle spalle il turismo solo balneare che tuttavia resta il settore trainante dell economia locale e. Le Marche, unica regione al plurale, offre un paesaggio plurimo che va dai monti e colline al mare, percorso che si può fare tranquillamente in un ora di tempo grazie all importante rete di ciclovie e cicloturistiche per ben 900 km dal costo di 50 Mln di euro. 24 percorsi ciclabili per principianti e più esperti. 4 parchi, 6 riserve naturali, il tutto al servizio di un turismo esperenziale di tutto rispetto. Sagre autunnali del tartufo bianco (ved. link), appuntamenti culinari e nn. Fabriano è il bancomat di molti paesi, nelle sue cartiere si stampano banconote per tutto il mondo. La splendida Riviera del Conero, secondo promontorio dopo il Gargano, strizza l occhio ad un turismo d élite.Tutto questo è …quel paese che sta sulla collina… del marchigiano Jimmy Fontana, riproposta a Sanremo dal complesso I Ricchi e Poveri; una miriade di Borghi incastonati in oltre 230 Comuni che poggiano su colline uniche al mondo con il loro dolce degradare dai monti al mare. Tutto questo patrimonio nn è sfuggito alla Lonely Planet che assegna il 2° posto nella top ten e unica destinazione italiana in classifica, a conferma del suo ruolo di rilievo a livello mondiale. Riconoscimento che si colloca parallelo al più noto Bandiera Blu per la classificazione dello stato dei mari. E scusate se è poco!link correlati:

https://commonspeeches.com/2018/07/02/unestate-darte-nelle-citta-marchigiane/https://commonspeeches.com/2018/06/15/capolavori-sibillini-le-marche-e-i-luoghi-della-bellezza-di-edy-rulli/

https://commonspeeches.com/2018/02/20/bit-2018-fiera-internazionale-turismo-le-marche-on-the-road-di-edy-rulli/

https://commonspeeches.com/2015/10/23/bianco-o-nero-purche-sia-tartufo-le-marche-si-presentano-di-edy-rulli/

https://m.facebook.com/story.php?story_fbid=1883743921755362&id=100003593177989https://m.facebook.com/story.php?story_fbid=1883492568447164&id=100003593177989

Rinascimento Marchigiano. Le opere restaurate dai luoghi del sisma in mostra a Roma

Le Marche alla Bit, Pieroni: «Grande attenzione sulla nostra regione»

Patrizio Roversi conduttore TV di Turisti per Caso, esperto di viaggi, ha commentato brillantemente Le Marche nel corso della presentazione.

Palazzo Bovara cso Venezia 51 ho ospitato l evento

Questa voce è stata pubblicata in eventi culturali e contrassegnata con , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.